SCOPRIRE LE LANGHE:
I NOSTRI CONSIGLI SU COSA FARE E VEDERE IN LANGA

Le Langhe

Le Langhe, conosciute nel mondo per i vini pregiati e i profumati tartufi, sono un territorio affascinante dove uomo e natura hanno costruito un paesaggio unico, recentemente riconosciuto patrimonio dell’umanità Unesco.

I vigneti, le cascine storiche, i ciabòt e i castelli di Langa raccontati da poeti e scrittori sono una frequentata meta di appassionati gastronomi ed escursionisti da ogni parte del mondo.

 

La Rosa Gialla è il punto di partenza ideale per scoprire i borghi più belli e panoramici delle Langhe, i ristoranti, gli itinerari naturalistici e culturali del territorio.

Per il vostro soggiorno, il nostro Bed and Breakfast a Barolo è infatti il luogo perfetto per chi vuole assaporare lo spirito delle Langhe sentendosi come a casa.

 

Per tutti i nostri ospiti e turisti abbiamo pensato ad alcuni consigli su cosa fare e cosa vedere nelle Langhe. Una piccola guida sia per coloro che vogliono fuggire dalla città per un week end in Langa e sia per chi desidera immergersi nel nostro territorio con un soggiorno più prolungato.

Paesi e borghi nelle Langhe: i più belli da visitare assolutamente

Il territorio di Langhe e Roero conta più di 90 comuni e diversi borghi e frazioni. Di seguito abbiamo selezionato dieci paesi delle Langhe da visitare assolutamente durante il vostro soggiorno

Barolo

Il paese che ha dato il nome al vino dei Re. Barolo è uno dei luoghi iconici da visitare per assaporare a pieno le nostre colline. Perditevi tra le stradine del paese che si inerpicano fino al Castello, visitate le Cantine storiche per una degustazione dei grandi vini piemontesi e scoprite la storia del Barolo nel museo multisensoriale WiMu.

La Morra

Uno dei simbolo delle Langhe, La Morra è tutta da scoprire. Paese patrimonio Unesco, vi accoglierà con il suo belvedere da dove è possibile ammirare tutto il fascino delle nostre colline. In ogni via si possono inoltre trovare cantine e locande tipiche dove poter degustare non solo i famosi vini piemontesi ma anche i pregiati prodotti locali. Tra i luoghi da visitare a La Morra e dintorni vi sono sicuramente il Cedro del Libano e la chiesetta colorata (la Cappella del Barolo) restaurata dagli artisti David Tremlett e Sol LeWitt.

Alba

Alba è una delle città più conosciute della nostra regione, per le fiere e gli eventi che ogni anno accolgono migliaia di visitatori da tutto il mondo. La città simbolo del Tartufo Bianco offre innumerevoli attrazioni come luoghi d'arte e di religione, palazzi d'epoca, le famose torri e ovviamente una notevole tradizione enogastronomica. Ad Alba si trova anche la casa dello scrittore e partigiano Beppe Fenoglio, dove è stato allestito uno spazio che ripercorre la sua vita. Nella stessa casa, anche un piano dedicato a Pinot Gallizio, pittore di origini albesi inventore della pittura industriale.

Paesi e borghi in Langa

Monforte

Monforte è un borgo medievale, da poco entrato a far parte dei borghi più belli d'Italia. Il paese si caratterizza per le stradine ripide che salgono fino alla piazza principale e al famoso anfiteatro a cielo aperto, con una vista panoramica sui vigneti circostanti. Da non perdere le due panchine giganti, la stupenda chiesa in stile neo-gotico con pianta a croce latina e una visita presso una delle tante cantine presenti nel comune.

Cherasco

Cherasco è tra i paesi più antichi del territorio, esistente già all’epoca dei romani. Un luogo ricco di storia e di cultura ma anche di prelibatezze gastronomiche. Qui non può mancare una visita al Palazzo Salmatoris e una passeggiata sotto i famosi Archi di Cherasco. Durante la vostra visita a Cherasco, vi consigliamo anche di provare i Baci di Cherasco (morbidi e gustosi biscotti a base di cioccolato fondente e nocciola tonda gentile del Piemonte) e la famosa salciccia di Bra (preparata con carne bovina e da gustare rigorosamente cruda).

Novello

Novello è un bel paesino di poche case appollaiate sulla collina. L’ingresso è caratterizzato da una porta medievale, addossata alla chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo, che venne costruita sul finire del 1700. Assolutamente da non perdere una visita al Castello di Novello e una degustazione del famoso vino bianco Nascetta, vino autoctono del paese facente parte dei grandi bianchi delle Langhe.

Borghi tipici dell'alta Langa

Bossolasco

Conosciuto anche come "Il paese delle Rose", Bossolasco merita sicuramente una menzione tra i borghi e paesi da visitare nelle Langhe. Da non perdere una passeggiata nel centro del paese (in estate tutti i balconi sono ricoperti da cascate di fiori) e una sosta alla Cioccolateria, ispirata dalla grande tradizione piemontese nella lavorazione del cioccolato e della nocciola Tonda Gentile delle Langhe.

Bergolo

Piccolissimo paese situato in una posizione panoramica tra le valli Bormida e Uzzone, in cui consigliamo di soffermarvi per una passeggiata nel suo centro. Il paese è caratterizzato da un'antica cappella romana in cima al colle e da una serie di murales, sculture e bassorilievi sulle facciate degli edifici. Bergolo è anche chiamato "Il paese di pietra", in quanto tutte le case sono state ristrutturate usando la pietra arenaria e l’asfalto è stato sostituito dal selciato. Oltre alla vista anche il palato viene soddisfatto, specialmente con la tipica torta alle nocciole preparata con la pregiata Tonda Gentile delle Langhe (Nocciola Piemonte IGP).

Grinzane Cavour

Grinzane Cavour è uno dei tipici paesi della Langa, dominato dall imponente castello medievale sede dell'enoteca regionale, dalla cui sommità è possibile ammirare un panorama mozzafiato su vigneti e noccioleti.

Serralunga d'Alba

Uno dei borghi medievali più affascinanti delle Langhe, Serralunga d'Alba fa parte dei comuni del Barolo. Le origini del borgo sono molto antiche e alcuni studiosi le fanno risalire al periodo della dominazione romana. Tra i monumenti storici da vedere assolutamente troviamo il suo maestoso castello che domina dall'alto e regala una vista indimenticabile sulle Langhe.

Cucina ed Enoturismo in Langa

Le Langhe sono conosciute non solo per le colline, i vigneti ed i panorami mozzafiato. Scoprire il territorio significa anche gustare i famosi vini ed i prelibati piatti della cucina tipica Piemontese. Ecco alcuni consigli su cosa mangiare nelle Langhe, ovvero i piatti da provare assolutamente per scoprire la vera tradizione del territorio:

- Vitello tonnato

- Carne all'albese

- Battuta al coltello

- Agnolotti al plin

- Tajarin con il tartufo

- Bollito misto 

- Brasato al Barolo

- Fritto misto alla piemontese

- Bagna Cauda (per i più coraggiosi)

- Bonet

- Torta di nocciole con tonda gentile del Piemonte (con o senza zabaione)  

- Pesche ripiene

E poi ancora, le prelibatezze uniche della zona come la salsiccia di Bra, i baci di cherasco, i formaggi di murazzano e naturalmente il Tartufo Bianco d'Alba. A tutti i nostri ospiti appassionati di cucina ricordiamo che è anche possibile organizzare una lezione di cucina di langa presso la nostra struttura. Vi insegneremo le ricette tipiche della nonna e gusteremo insieme i piatti preparati, accompagnati dai nostri vini.

Ristoranti nelle Langhe

Tre ristoranti per scoprire la cucina piemontese

Tra le colline, all'interno dei piccoli borghi, nascosti tra i vigneti o in centro città potete trovare tantissimi ristoranti, agriturismi e piole dove scoprire i piatti tipici e la cucina tradizionale di Langa.

Citare tutti i locali dove mangiare nelle Langhe sarebbe impossibile, abbiamo quindi deciso di consigliarvi tre ristoranti che secondo noi rappresentano al meglio l'esperienza gastronomica piemontese.

Se vi trovate a La Morra vi consigliamo di fermarvi per un pranzo o una cena da OSTERIA MORE E MACINE. La fantastica cucina è quella tipica piemontese, casalinga e artigianale, con pasta fresca fatta in casa e un'ottima selezione di vini.

Per coloro che vogliono "osare di più", il RISTORANTE BOVIO è invece l'ideale. Situato in una splendida posizione panoramica sulle colline della Langa, il locale appartiene ad una delle più vecchie ed apprezzate famiglie di ristoratori del Piemonte, quella dei Bovio. Inoltre, è dotato di una stupenda terrazza, location imperdibile per un pranzo o una cena in estate.

URI SAPORI CONDIVISI a Roddino è invece il luogo perfetto per chi desidera scoprire i sapori della Langa con un'esperienza “alternativa”. I nostri Federica e Seul uniscono la tradizione langhetta alle gustose tipicità e agli usi coreani in una cucina unica, tutta da scoprire e da... Condividere!

Degustazione vini nelle Langhe: tra cantine storiche, familiari e innovative

Non solo buon cibo; le Langhe sono tra le regioni italiane più famose per i grandi vini autoctoni prodotti sulle nostre colline. Per tutti gli enoturisti e appassionati, una vacanza nelle Langhe non può quindi dirsi completa senza una degustazione in cantina.

In tutta la regione di Langa e Roero sono presenti diverse cantine, da quelle più famose e ricercate alle cascine con una produzione familiare e di nicchia. Di seguito vogliamo consigliarvi alcune delle cantine da visitare assolutamente se volete scoprire i migliori vini del territorio.

Antiche cantine dei Marchesi del Barolo 

La cantina più antica di Barolo, con oltre 200 anni di storia. Fu proprio qui che la marchesa Juliette intuì il potenziale del vino prodotto a Barolo e diede inizio alla produzione del nettare che ora conosciamo come Barolo. La cantina è di proprietà della famiglia Abbona che accoglie tutti gli enoturisti con una percorso sensoriale, dalla visita delle antiche cantine alla degustazione dei grandi vini di produzione propria.

Per maggiori informazioni potete visitare il loro sito: https://marchesibarolo.com/

Rocche dei Manzoni

Un'altra cantina che non può mancare nel tour alla scoperta delle Langhe. Rocche dei Manzoni, fondata nel 1974, ha sede a Monforte d'Alba e accoglie i visitatori in un complesso strutturato su più locali, integrato perfettamente nello splendido paesaggio collinare della Langa. Tra i locali più affascinanti della cantina troviamo la cupola affrescata dal pittore Guy Rivoir. Per scoprie di più potete visitare il loro sito ufficiale: https://www.rocchedeimanzoni.it/

Cantine a gestione familiare

Cantina Tenuta del Barone 

Di proprietà della famiglia Vaira, viticoltori dal 1506, all'interno di una cascina di inizio '700. Maurilio (fratello di Gianni) e Bruna uniscono passione, innovazione e tradizione in una produzione familiare, dando vita a vini eccellenti a due passi dal nostro B&B.La cantina si trova infatti a Vergne, circondata dai vigneti e da una delle più grandi riserve tartufaie del territorio.

Il luogo ideale per chi vuole immergersi a pieno nella vita tradizionale delle Langhe, visitando una tipica cascina piemontese e degustando i vini tipici della Langa. Assolutamente da provare, il vino bianco prodotto da uve Barbera e Nebbiolo frutto di un'antica tradizione langarola.

Per informazioni e visite: http://www.cantinacascinabarone.it/

Luca Marenco

Un’autentica novità sul territorio. Giovane, ambizioso e innamorato della sua terra Luca Marenco ha raccolto l'eredità della famiglia che da sempre coltiva alcuni vigneti tra Barolo e Novello, dando vita ad una cantina tutta da scoprire. La produzione pone attenzione al rispetto della terra con un'occhio attento alla sostenibilità ambientale grazie all’ausilio di fonti di energia rinnovabile. Qui potrete degustare due dei grandi vini di langa prodotti magistralmente dal giovane viticoltore: il Barolo e la Nascetta del comune di Novello. Per maggiori informazioni: https://www.lucamarenco.it/

Le Panchine Giganti, il Cedro del Libano ed i Belvedere Langhe

Panchine giganti nelle Langhe

Nel mondo esistono più di 110 panchine giganti e la maggior parte si trova nel territorio delle Langhe, dove nel 2010 venne installata la Big Bench n.1.

Le panchine giganti di Chris Bangle sembrano fatte apposta per sedersi, pensare, rilassarsi o semplicemente godersi il momento, da soli o in compagnia.

Installate dal Big Bench Community Project (https://bigbenchcommunityproject.org/), le panchine dalle imponenti dimensioni regalano una vista mozzafiato e sono tra le attrazioni più instagrammate e fotografate nelle Langhe. 

A luglio 2020 è stata inoltre inaugurata la prima Sedia Gigante delle Langhe, a Novello. In ricordo dell'amato Samuele Vaira, la sedia gigante è un modo alternativo per ammirare le colline disegnate dalle vigne ed il paesaggio mozzafiato che si estende fino alle montagne.

Di seguito potete trovare la mappa completa per i vostri tour alla ricerca delle panchine giganti in bassa e alta Langa.

Panchine Giganti in Langa

Ecco i paesi dove trovare le panchine giganti nelle Langhe:

  • La Morra
  • Monforte
  • Dogliani
  • Alba – Loc. Scaparone
  • Clavesana Borgata Gorrea - Borgata Palazzetto - Lo Sbaranzo
  • Farigliano
  • Vezza D’alba
  • Monforte Gramolere (ex Santa Rosalia D’alba
  • Carrù
  • Piozzo
  • Arguello
  • Niella Belbo
  • Monchiero
  • Neive
  • Caraglio
  • Ceva
  • Diano d’Alba
  • Frabosa Soprana – FONTANE

Il Cedro del Libano ed i Belvedere Langhe

Non solo panchine giganti. Nelle Langhe potete ammirare il panorama anche dai molti belvedere e dal centenario Cedro del Libano.

Il Cedro del Libano si trova a La Morra sulla sommità del colle Monfalletto. L’albero fa parte della storia e delle tradizioni di queste terre; fu posto a dimora da Costanzo Falletti di Rodello ed Eulalia Della Chiesa di Cervignasco a ricordo delle loro nozze celebrate nel 1856 e quale simbolo del loro amore per la terra.

Dalla cima della collinetta sulla quale sorge l'albero centenario, circondata dalle vigne di nebbiolo da barolo, è possibile ammirare tutto lo splendore delle colline lamorresi, con una vista che si estende su tutta la Langa.

Per chi ama le viste panoramiche e vuole perdersi tra le colline delineate dai vigneti dalle quali sorgono i piccoli borghi e paesi delle Langhe, esistono diversi Belvedere dove rilassarsi e godere di viste mozzafiato.

Il primo belvedere che vi consigliamo è quello di La Morra, in cima ai bastioni del paese e recentemente ristrutturato. Questo è il belvedere Langhe per eccellenza. Da marzo a novembre c’è anche la possibilità di salire sulla Torre Campanaria del 1700, eretta nella stessa piazza.

Il belvedere di Verduno poco più in basso è un grazioso prato dove potersi rilassare e godere della vista sulle Langhe. Il belvedere è perfetto per un pomeriggio di alternanza tra sole e ombra o per un aperitivo con una bottiglia di Pelaverga (vino tipico di Verduno).

Tra i belvedere da vedere assolutamente nelle Langhe troviamo anche quello di Diano d'Alba. Oltre all'incredibile vista a 360° su tutte le colline circostanti, con visuale delle montagne di Piemonte e Valle d’Aosta, dal belvedere è possibile ammirare anche il paese di Diano, con le strette contrade dei suoi quattro borghi.

Langhe in moto: consigli viaggio e 3 itinerari per moto nelle Langhe

Periodi migliori per un weekend in moto nelle Langhe

Se state pensando ad un weekend in moto nelle Langhe, i periodi migliori sono sicuramente la primavera, l'estate e l'autunno. Infatti, in queste stagioni è possibile ammirare tutta la bellezza delle Langhe e del Roero, con i caratteristici colori variopinti che esaltano il panorama delle colline.

In primavera ed estate potete scoprire una natura rigogliosa, con vigneti verdi a perdita d'occhio. Se per il vostro viaggio in moto scegliete la stagione autunnale invece, potete ammirare tutta la bellezza dei colori dal verde al rosso al marrone e sarà come... perdersi in un immenso quadro!

Itinerario 1: Langhe in moto, da Alba a La Morra

Il primo itinerario per scoprire le Langhe in moto parte da Alba e conduce a La Morra. Il percorso ha una lunghezza di circa 114 km, con un fondo stradale buono. Con questo itinerario potrete toccare i principali paesi delle Langhe, scoprendo sia la bellezza delle colline e dei vigneti più famosi del Piemonte e sia la natura più "selvaggia" dell'alta Langa.

Partendo da Alba si prosegue per i bellissimi borghi di Barbaresco e Neive.

Da Neive si prosegue in direzione Mango, toccando i paesi di Manera, Montemarino, Borgomale, Castino e Cortemilia. Da qui noterete che il paesaggio che vi circonda inizia a cambiare..siete arrivati in Alta Langa ! 

Si passa da colline più ripide e ricche di nocciole (gran parte impiegate nella produzione della NUTELLA), a colline dolci e arrotondate colme di vigneti e si raggiunge Dogliani attraversando i panorami mozzafiato di Monforte e Barolo, si arriva a La Morra.

Paese patrimonio unesco vi accoglierà con il suo belvedere e vi farà ammirare tutto il fascino delle nostre colline. In ogni via si possono inoltre trovare cantine e locande tipiche dove poter degustare non solo i famosi vini piemontesi ma anche i pregiati prodotti locali. Tra i luoghi da visitare a La Morra e dintorni vi sono sicuramente il Cedro del Libano e la chiesetta colorata restaurata dagli artisti David Tremlett e Sol LeWitt.

Tra i tanti locali del lamorrese vi consigliamo di fermarvi per un pranzo o una cena all'Osteria More e Macine. La fantastica cucina è quella tipica piemontese, casalinga e artigianale, con pasta fresca fatta in casa e un'ottima selezione di vini.

Per coloro che vogliono "osare di più", il Ristorante Bovio è invece l'ideale. Situato in una splendida posizione panoramica sulle colline della Langa, il locale appartiene ad una delle più vecchie ed apprezzate famiglie di ristoratori del Piemonte, quella dei Bovio. Inoltre, è dotato di una stupenda terrazza, location imperdibile per un pranzo o una cena in estate.

Per visionare la mappa potete visitare il seguente link:

https://www.mototurismodoc.com/itinerari-moto/itinerari-moto-scheda.php?recordid=152 

Itinerario 2: La strada romantica delle Langhe e del Roero in moto

La strada romantica delle Langhe e del Roero si compone di 11 tappe con punti panoramici e attraversa due dei territori più affascinanti di tutto il Piemonte.

L'itinerario parte da Vezza d'Alba e termina a Camerana. In un percorso lungo 130 km su strade panoramiche, si toccano comuni come Magliano Alfieri, Neive, Treiso, Trezzo Tinella, Murazzano, Bossolasco e Mombarcaro.

Tra le tappe che non possono mancare vi sono l'albero parlante e la famosa "panca romantica".

Il piccolo paese di Bossolasco merita sicuramente una sosta: vi consigliamo di andare a riposare sulla sua panchina gigante, una delle tante sparse per le Langhe. Bossolasco è anche conosciuto come "Il paese delle rose". Da non perdere quindi una passeggiata nel centro del paese (in estate tutti i balconi sono ricoperti da cascate di fiori) e una sosta alla cioccolateria, ispirata dalla grande tradizione piemontese nella lavorazione del cioccolato e della nocciola Tonda Gentile delle Langhe.

Vi ricordiamo inoltre che lungo tutta la strada romantica di Langhe e Roero è possibile effettuare 30 diverse escursioni naturalistiche.

Di seguito il link per l'itinerario GPS: https://www.openrunner.com/r/6594839

Itinerario 3 : Da Bra ad Alba

L'ultimo itinerario che vogliamo consigliarvi per il vostro tour nelle Langhe in moto parte dalla città di Bra e arriva ad Alba.

Si parte quindi dalla patria di Slow Food, città famosa per la Salciccia di Bra ed altre prelibatezze.

Da Bra si scende a Pollenzo, piccolo borgo romano con la piazza principale dominata dal suo stupendo castello (ël castel ëd Polens). Da qui ci dirigiamo verso Grinzane Cavour, dominato dall'imponente castello medievale sede dell'enoteca regionale dalla cui sommità è possibile ammirare un panorama mozzafiato su vigneti e noccioleti.

Da Grinzane Cavour, il nostro itinerario in moto ci porta verso Diano d'Alba, con tornanti e curve veloci. Si prosegue poi per Cortemilia, paese caratterizzato da un bellissimo centro storico e dal suo castello. Qui vi consigliamo una sosta al bar Nazionale, luogo di ritrovo per molti motociclisti, per un aperitivo o un piccolo snack break.

Da Cortemilia guidiamo verso Bergolo, piccolissimo paese situato in una posizione panoramica tra le valli Bormida e Uzzone, in cui consigliamo di soffermarvi per una passeggiata nel suo centro. Il paese è caratterizzato da un'antica cappella romana in cima al colle e da una serie di murales, sculture e bassorilievi sulle facciate degli edifici. Bergolo è anche chiamato "Il paese di pietra", in quanto tutte le case sono state ristrutturate usando la pietra arenaria e l’asfalto è stato sostituito dal selciato. Oltre alla vista anche il palato viene soddisfatto, specialmente con la tipica torta alle nocciole preparata con la pregiata Tonda Gentile delle Langhe (Nocciola Piemonte IGP).

Dopo una breve pausa a Bergolo, proseguiamo poi verso uno dei borghi più belli d'Italia: Neive. Da qui, si riparte per Barbaresco e Treiso. La torre di Barbaresco merita una sosta per ammirare la vista delle colline ricoperte da vigneti e con particolari pendenze che formano un susseguirsi continuo di vallate.

Concludiamo infine il nostro itinerario in moto ad Alba, una delle città simbolo delle Langhe e famosa in tutto il mondo per il Tartufo Bianco d'Alba.

Per il dettaglio della mappa e maggiori informazioni su questo itinerario potete visitare l'indirizzo: https://www.mototurismodoc.com/itinerari-moto/itinerari-moto-scheda.php?recordid=188

Ricordiamo infine a tutti i mototuristi che la nostra struttura è dotata anche di un ampio parcheggio riservato all'interno, per poter posteggiare i vostri mezzi in totale sicurezza.

Sperando di avervi fatto cosa gradita con questa piccola guida, auguriamo a tutti i motociclisti e mototuristi una splendido viaggio tra le nostre colline.

I sentieri più belli per camminate ed escursioni nelle Langhe

Inerpicarsi lungo un sentiero fino al limitare del bosco, scollinare e poi godere della rivelazione di un paesaggio che muta ad ogni svolta del percorso: ecco uno dei modi migliori per carpire l’essenza delle Langhe. La Langa è ricca di sentieri da percorrere in solitaria o in compagnia, persi in mezzo alla natura o tra i borghi storici e le cantine del territorio.

I sentieri del Barolo

L'associazione “La Strada del Barolo e grandi vini di Langa” ha raccolto quattro itinerari a piedi perfetti per scoprire la Langa del Barolo, con l’omonimo paese come punto di partenza comune. Da Barolo a Monforte d’Alba, da Barolo a Novello o ancora, dalla capitale del vino di Langa ai paesi di Castiglione Falletto e da Barolo a La Morra. I percorsi hanno una durata media di 1 ora e 30 minuti e sono adatti anche ad una passeggiata in famiglia.

Tutti i dettagli e le mappe degli itinerari sono indicati sulla pagina dell’associazione (http://www.stradadelbarolo.it/territorio/itinerari/).

La strada Romantica delle Langhe e del Roero

La Strada Romantica delle Langhe e del Roero è un viaggio fisico ed emozionale, tra paesaggi e suggestioni letterarie.

Fanno da filo conduttore le bellezze paesaggistiche e culturali della zona e, sebbene non sia un percorso unico ma un insieme di luoghi e brevi passeggiate, raccoglie alcuni dei siti più suggestivi e meno conosciuti del territorio: dal Roero, passando per la Bassa Langa sino all’Alta Langa.

Il percorso parte da Vezza d’Alba e prosegue attraverso i comuni di Magliano Alfieri, Neive, Treiso, Trezzo Tinella, Benevello, Sinio, Cissone, Murazzano, Mombarcaro e Camerana e consta di 11 tappe e oltre 30 escursioni naturalistiche per un totale di 130 km di strade panoramiche.

Caratteristiche identitarie delle tappe della Strada Romantica sono i punti panoramici dislocati in vari comuni del territorio e allestiti per trasmettere lo spirito del luogo in cui sono immersi: citazioni letterarie, narrazioni storiche e una panca romantica diventano rifugio ideale per le coppie.

Alta Langa e paesaggi Fenogliani

Una passeggiata in Alta Langa tra i campi di Lavanda

Fotografarsi tra i campi di lavanda in fiore dell’Alta Langa nei mesi tra maggio e luglio è ormai una tradizione consolidata tanto per i turisti quanto per gli abitanti del luogo.

Il sentiero che da Sale delle Langhe arriva a Sale san Giovanni è un piacevole anello tra le colline e i boschi della Langa cebana, la porzione più a sud del territorio langarolo quasi ai confini con la Liguria.

Per scaricare l'itinerario completo sul sito cuneotrekking.com. (https://cuneotrekking.com/escursione/passeggiata-tra-sale-delle-langhe-e-sale-san-giovanni/).

I percorsi fenogliani per rivivere le storie di Beppe Fenoglio

Il Centro Studi Beppe Fenoglio (https://www.centrostudibeppefenoglio.it/it/ricerca/1-8-a), attraverso un lavoro di ricerca sulle opere dello scrittore santostefanese, ha creato diversi itinerari che ripercorrono alcune delle storie più significative dell’autore, tra realtà e fantasia. Si parte dai percorsi cittadini nel centro di Alba, Mango, e San Benedetto Belbo, attraverso i luoghi di Beppe Fenoglio e del personaggio del Partigiano Johnny.

La Cascina del Pavaglione - aperta ogni domenica da aprile a ottobre – è il luogo dove è stata ambientata “La Malora” e che oggi conduce al sentiero del Partigiano Johnny, sul quale è possibile rivivere le avventure dei partigiani in fuga dal rastrellamento del 1944.

Scoprire le Langhe in bici

Andar per Langhe in bicicletta o e-bike è un modo alternativo e sempre più gettonato per scoprire i panorami ed i borghi più belli delle nostre colline.

Le stradine che attraversano il territorio e congiungono i vari paesini e borghi sono infatti ideali per gli appassionati delle due ruote. In bici è possibile anche percorrere sentieri sterrati tra i vigneti, i noccioleti ed i boschi più suggestivi della Langa.

Le Langhe offrono un'esperienza unica per tutti gli appassionati dei tour in bici, dai più esperti ai principianti o famiglie.

Se sei un ciclista che ama le tratte più dure, puoi arrampicarti su per una delle “Salite dei Campioni”, sudando e sgobbando il dovuto.

Per una vacanza con la famiglia o per godersi a pieno il viaggio e il paesaggio, è invece possibile scegliere fra una gamma di percorsi poco affaticanti, con salite brevi che in pochi chilometri portano a toccare luoghi di grandissimo fascino e di una bellezza paesaggistica notevole.

Al seguente link è possibile trovare tantissimi percorsi ed itinerari per scoprire le Langhe in bici o e-bikehttps://ebike.bikesquare.eu/ita/langhe/percorsi

Ricordiamo infine che a La Rosa Gialla i nostri ospiti possono noleggiare comodamente la loro e-bike per partire alla scoperta della Langa.

La tua vacanza nelle Langhe

Come abbiamo visto, il territorio delle Langhe è tutto da scoprire ed offre diverse soluzioni per chi vuole trascorrere una vacanza in mezzo alla natura, al buon cibo e al buon vino.

Sarà per questo che la Langa è una meta che appassiona tutti: coppie, famiglie e gruppi di amici.

Contattaci per organizzare la tua vacanza in Langa e prenotare il tuo soggiorno a La Rosa Gialla

Noi della Rosa Gialla siamo sempre a disposizione per tutti coloro che vogliono organizzare una vacanza o weekend nelle Langhe.

Sentitevi liberi di contattarci per organizzare la vostra vacanza e prenotare il vostro soggiorno, saremo lieti di suggerirvi i luoghi più suggestivi e le attrazioni più emozionanti del nostro territorio.

Tel: +39 3391267767
Email: info@larosagialla.it